Sale!

Giuseppe Testa: Clarinet Works

12.90 9.90

  • Artist(s): Domenico Calia
  • Composer: Giuseppe Testa
  • EAN Code: 7.93588765538
  • Edition: Da Vinci Classics
  • Format: 1 Cd
  • Genre: Chamber
  • Instrumentation: Clarinet, Piano
  • Period: Contemporary
Email
SKU: C00133 Category:

Additional information

Artist(s)

Composer

EAN Code

Edition

Format

Genre

Instrumentation

,

Period

Artist(s)

Domenico Calia (Clarinet): Domenico Calia is a polyhedral performer with a great repertoire ranging from classical music to modern and contemporary one, expert of the most innovative instrumental techniques. He was born in 1985 and as a child he studied clarinet. Under the guide of M° Vittorio Luna, he graduated at the Conservatory V. Bellini of Caltanissetta. When he was eighteen years old, he face the professional world by performing the Mozart’s Gran Partita with the Istituzione Sinfonica Abruzzese so gaining many prizes at the 3° Concorso Nazionale Città di Balestrate, 7° Concorso Nazionale Giovani Musicisti Città di Caccamo, 1° Rassegna Nazionale di Musica Città di Balestrate, 2° Concorso Nazionale di Musica (Premio Mauro Patti) Città di Gangi, 1° Premio al Concorso Musicale Internazionale Carlo Agresti – Grancia Certosina di Salerno. He specialized with Giuseppe Garbarino, Vincenzo Paci, Angel Jean Cino, Massimo Scorretti, Italo Capicchioni, Cristian Chiodi Latini, Antonino Lampasona and Crescenzo Langella. He took part, as firt clarinet, to the International Seminar of Orchestral Formation of the Estate Musicale Frentana, from 2002 to 2005. He has been invited in many conservatories and festivals as jury commissioner, soloist and teacher, giving many masterclasses of high specialization. He has performed together with artists such as Marco Pierobon, Milva, Andrea Noferini, Nina Beilina, Ettore Pellegrini and with conductors like Donato Renzetti, Vlad, Massimiliano Caldi, Daniel Agiman, Rafail Pylarinos, Angelo Sormani, and many others. He has collaborated with Istituzione Sinfonica Abruzzese, Teatro Massimo (Palermo), Orchestra Alessandro Manzoni (Milan), Multipromo Opera Festival (Florence). He has done many recordings among which his appreciated debut album “Works for Contemporary Clarinet” (Da Vinci Classics, 2017), where he shows his virtuosity and interpretative ability and that has received the total approval of the critics and the 5 stars by the magazine Musica (Roberto Zecchini) and by Musicvoice.it (Andrea Bedetti). His “Flowers of Contemporary Clarinet” (Da Vinci Classics, 2018) has highlighted some gems by some Italian living composers. He is the artistic director of Da Vinci Association and of Clarinettando Italia Festival.

Composer

Giuseppe Testa nato a Cefalù il 1967, ha conseguito i diplomi di Clarinetto, Direzione e musica corale, Strumentazione per banda e Composizione. Alterna l’attività di clarinettista a quella di compositore e direttore. Attualmente è direttore della Banda musicale S Cecilia di Cefalù (PA) e della Storica Banda musicale F. Bajardi di Isnello (PA). E’ responsabile della consulta artistica dell’Anbima Sicilia per conto della quale tiene corsi di formazione e conferenze su svariati temi musicali. E’ inoltre Coordinatore dell’area sud della consulta artistica nazionale dell’Anbima. Ha vinto svariati concorsi e ha collaborato con la rivista “Risveglio Musicale” e Mondobande.it. Ha composto, diretto e collaborato con musicisti di fama nazionale e internazionale. Ha pubblicazioni con diverse case editrici e ha inciso numerosi cd alcuni dei quali monografici contenenti proprie composizioni. Ricerca e conoscenza muovono la sua musica, lo spingono ad affrontare linguaggi diversi personalizzandoli, con l’obiettivo, comunque, di comunicare emozioni. Le sue composizioni, anche le più semplici appaiono nuove, diverse, personali, con una coinvolgente idea costruttiva di ricerca. A tal proposito afferma “… Bisogna far rivivere il passato con un occhio nuovo e il futuro passando dal presente del proprio io interiore, ogni artista contribuisce al mutare del gusto, al modo di pensare e di vivere il proprio tempo”. Ha al suo attivo oltre 170 composizioni tra brani per orchestra, coro, symphonic band e varie formazioni cameristiche. Alcune sue composizioni sono state eseguite in Argentina ed altre in alcune trasmissioni televisive Rai e Fininvest ed alcune dalla Banda dell’Esercito. Tra le composizioni più apprezzate si ricordano: “S’ei piace, ei lice” per quartetto di fiati; “Piccoli episodi” per quintetto di fiati; “Pensieri” per clarinetto, violino e viola; “Timbaclasigotambu” per voce recitante, clarinetto e percussioni; “Impulsi” per clarinetto e percussioni; “Sogni lontani” per due clarinetti; “Al chiaror di una lanterna” musiche di scena scritte per un lavoro teatrale ispirato al romanzo “Notte tempo casa per casa” di V. Consolo; “Chakra” per quattro clarinetti; “Ex abrupto” fantasia per pianoforte, ispirata dalle stragi di Capaci e Via D’Amelio; “Filo d’amore…fili nello spazio” oratorio per voce recitante coro e orchestra su testo di Hans Kung; “Sax quartett” per quattro sassofoni; “ Paolo e Francesca” commento musicale al V Canto dell’Inferno di Dante, “noveCento” nove quadri per clarinetto, sax alto, fagotto, pianoforte e percussioni; “Tetra”, e “Sintesi” per clarinetto solo; “Sogno dal vivo” cinque quadri per voce recitante, voce e piccola orchestra, su testo di G. Forte, “Gesù è il Frutto” per soprano e orchestra; l’opera da camera “L’Albero della Libertà” su testo di Antonino Cicero; “Essenza”, “Frammenti”, “Il bene e il male”, “Introduzione, andante e scherzo”. “Rapsodia marinara”, “ Petite suite”, “Sicilia”, “Artemide”, “Giochi d’infanzia” e “Corso Ruggero” per symphonic band e “The Bass Quartet” e “Mes amis” per fagotto, clarinetto basso, sax baritono e tuba, “Momenti” per sax soprano e fagotto; “Di da la” per voce e chitarra; “Sortita barocca” per orchestra d’archi; i seguenti brani ispirati a quadri del pittore Giuseppe Forte: “Poster” per pianoforte; “Visioni” per clarinetto, sax a. sax t. e sax b; “Ave Maria per soprano e pianoforte; “Fantasia” per euphonium e pianoforte; “Prisma” per clarinetto, violoncello e pianoforte.